Sono riportati tutti i modelli, ma non tutta le serie dello stesso modello di Vespa, solo quelli con varianti pių significative.

Vespa PX 150 E mod. 1982 ---P200E mod. 78"

senza frecce" i primi modelli non montano gli indicatori di direzione

Nell' immagine sotto: Vespa  P200E anno 1981

Nell' immagine sotto: Vespa 80 PX anno 1981,(solo 80cc) destinata prevalentemente al mercato estero

Nell' immagine sotto: Vespa  P200E anno 1983 con miscelatore automatico

Nell' immagine sotto: Vespa  PX125E Arcobaleno anno 1984. La serie PX Arcobaleno č stata prodotta dal 1983 al 1986 per i modelli 125, 150 e 200, mantiene la stessa meccanica e caratteristiche tecniche dei modelli precedenti con impianto a 12 Volt, ma si diversifica per alcuni cambiamenti estetici. Monta un nuovo coprimanubrio, un gruppo tachimetro- contachilometri di diametro maggiore con spie luminose e indicatore di livello carburante e conseguentemente il rubinetto della benzina ha solo 2 posizioni (manca la riserva). Il bloccasterzo ha anche la funzione di quadro di accensione, la sella ha un nuovo design, cosė anche le leve frizione e freno, il freno posteriore č migliorato, il bauletto diventa pių profondo e capiente, il fanale posteriore č pių squadrato, cosė come il copristerzo sullo scudo, il cui bordo non č pių in alluminio, ma in plastica, anche il paraurti posteriore ha una forma diversa. La lubrificazione separata con miscelatore č disponibile su tutti i modelli e dal 1984 esce anche la versione con avviamento elettrico.

vespa 125 px arcobaleno 1984

Vespa PK 125 mod. 1983

Nasce la serie PK che sostituisce la 50 Special, R e la 125 ET3, ma la sua linea, scopiazzata dalla PX non piace troppo.

 

Vespa PK 50 mod. 1983

 

Vespa PK 50 Automatica 1984

 

Vespa PK 125 Automatica 1984

 

Vespa 125 ETS mod. 1985

Vespa molto scattante, sostituisce l' ET3, ma con scarso successo.

 

Vespa T5 Pole Position mod. 1985

 

"Non proprio Vespa": Cosa 1987-1990

 

Vespa PK 50 XL Rush 1988-90

 

Vespa 50 N mod. 1989

 

tutti i modelli

 

home