Una domanda frequente... <<Posso guidare la mia Vespa con la patente B....? >>

Ecco le risposte:

Guida di motocicli con la patente A, A1,B, nei vari casi.

Con patente B. Se si ha la patente B italiana rilasciata prima dell'1/1/1986 si possono guidare motocicli, di qualunque cilindrata e potenza, sia in Italia che in Paesi UE; se la patente B italiana è stata rilasciata nel periodo compreso tra l'1/1/1986 ed il 25/4/1988 si possono guidare motocicli solo in Italia, mentre per guidare negli altri Paesi occorre superare una "prova pratica". Se si ha una patente B rilasciata a partire dal 26/4/1988, si possono guidare sul territorio italiano solo motocicli fino a 125 cc e di potenza fino a 11 kW, ma per la guida di motocicli (di qualunque potenza) negli altri Paesi occorre superare un esame teorico (a programma ridotto) e pratico che estende la validità della patente B.

Con patenti A1. Se si è in possesso di patente A1 rilasciata fino al 30/9/1999, al compimento dei 18 anni essa si trasforma automaticamente in patente A "limitata", che consente la guida di motocicli fino a 25 kw e rapporto potenza/peso fino a 0,16 kW/kg; al compimento dei 21 anni si trasforma automaticamente in patente A "illimitata" . Se invece la patente A1 è stata rilasciata a partire dall'1/10/1999, per poter guidare motocicli oltre 125 cc e 11 kW occorre (qualunque sia l'età successivamente raggiunta) conseguire la patente A, nella versione "ad accesso graduale" o "ad accesso diretto", con l'effettuazione di una specifica prova pratica.

Con patente A. La patente A può essere conseguita svolgendo la prova pratica in due modi: 1) ad "accesso graduale" (l'unico possibile se si ha meno di 21 anni), con motociclo di potenza limitata (fino a 25 kw, almeno 120 cc); ad "accesso diretto", con motocicli oltre 35 kW e solo se si hanno almeno 21 anni. Se la prova pratica è del primo tipo, solo dopo due anni di anzianità di patente ed almeno 20 anni di età si potranno guidare motocicli oltre 25 kW e con rapporto potenza peso oltre 0,16 kW/kg. Se la prova pratica è del secondo tipo, da subito si possono guidare motocicli oltre 25 kW.

(notizie tratte dall A.C.I. anno 2004)

BACK

HOME